Festival della Diplomazia, XII edizione dal 13 al 22 ottobre

Inaugurata il 13 ottobre la XII edizione del Festival della Diplomazia, realizzato con il contributo della Regione Lazio, che affronta diversi temi attraverso 80 eventi in programma: cambiamenti climatici, migrazioni, dazi, nucleare, dittatura degli algoritmi, intelligenza artificiale, politiche spaziali. 

“READY FOR THE UNEXPECTED?” è la domanda cruciale per questa edizione del festival, nel corso del quale si discuterà dei cambiamenti che stanno avvenendo e di come i Paesi e le grandi Potenze procederanno verso soluzioni per i grandi problemi che stanno creando incertezza e instabilità nelle varie parti del mondo.

La recente pandemia ha colpito tutto il mondo di sorpresa mettendo in evidenza, fra l’altro, la difficoltà delle nostre società, ma anche degli Stati, ad affrontare e gestire tutto quello che ci appare come imprevedibile. Ciò rende necessaria una approfondita riflessione sui sistemi di analisi dei rischi su cui fare affidamento (risk assessment), sulle fragilità e sui mezzi per metterci in sicurezza.

Si discuterà quindi delle principali sfide internazionali che l’Italia è chiamata ad affrontare, tra cui la crisi umanitaria e politica in Afghanistan, così come le sue implicazioni per il Paese e gli equilibri geopolitici regionali. Ai diversi eventi del Festival parteciperanno oltre 400 relatori, rappresentanti di istituzioni italiane e internazionali, gli ambasciatori di numerosi Paesi dell’Unione Europea, asiatici e delle Americhe, personalità del mondo politico, giornalistico, economico e accademico, tra cui: Charles Goodhart, professore emerito della London School of Economics; Suzanne Nossel, già Usa deputy secretary of State; Katharina Pistor, professoressa della Columbia School of Law; Gordon Laforge, Princeton University; Sabine Weyand, direttrice generale per il Commercio della Commissione Europea; Judith Shapiro e Yifei Li dell’American University; Anand Ghiridaradas, autore del bestseller ‘Winners take all’, in dialogo con Marco Minniti; Sarah Yerkes della Carnegie Endowment for International Studies; Maria Chiara Malaguti, presidente Unidroit; Max Bergmann del Center for American Progress; John Mueller della Ohio State University; Carlo Corazza, direttore dell’Ufficio informazioni del Parlamento Europeo in Italia; Antonio Parenti, capo della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia; Ferdinando Nelli Feroci, presidente dell’Istituto Affari Internazionali (Iai); Nunzia Ciardi, direttore del Servizio Polizia Postale; Domenico Fanizza, direttore esecutivo del Fondo Monetario Internazionale (Fmi); Luca Maestripieri, direttore dell’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo (Aics); Tiziano Treu, presidente del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro (Cnel); Lucio Caracciolo, direttore di Limes; Michele Crisostomo, presidente di Enel; Grammenos Mastrojeni, vice-segretario generale dell’Unione per il Mediterraneo.

 

Numerosi quindi i temi che verranno affrontati fino al 22 ottobre. Per maggiori informazioni vai al sito: https://www.festivaldelladiplomazia.eu/?lang=en

 

Vai a tutte le notizie