Pmi, XXI sessione task force italo-russa

La prossima sessione della task force italo-russa sui distretti e le PMI, si svolgerà nella Regione Marche, dal 23 al 26 ottobre p.v., su invito del Presidente di quella Regione, On.le Gian Mario Spacca.   La task force è un foro economico-istituzionale, cui sono chiamate a partecipare le principali realtà italiane e russe preposte allo sviluppo ed all’internazionalizzazione delle PMI, quali le Regioni, le Associazioni di categoria, le Federazioni, le Confederazioni, i Consorzi, le Università, i Poli tecnologici, il sistema camerale, quello fieristico, etc.. La presenza delle imprese è auspicata nei casi di interessi diretti ad investimenti in Russia e/o di contatti già avviati con controparti locali in un quadro negoziale guidato da rappresentanti istituzionali dei due Paesi (per maggiori dettagli, si veda la  scheda di sintesi sulle finalità e sulle caratteristiche della task force).   I lavori della task force saranno incentrati prevalentemente sullo sviluppo della collaborazione nei seguenti settori, che saranno oggetto di appositi “Tavoli Tematici”: 1. Energie da fonti tradizionali e alternative. Tecnologie relative al risparmio energetico, alla depurazione delle acque ed al trattamento dei rifiuti. 2. Beni di Consumo per la persona. Partenariato strategico e distribuzione. 3. Meccanica, meccatronica, apparecchiature elettromedicali, nano e biotecnologie. 4. Nuove tecnologie e prodotti nei settori dell’edilizia, del legno, dell’arredo (da interni e da esterni) e della domotica. 5. Logistica (con particolare riguardo ai trasporti ed ai terminal fluviali).   Inoltre, sono  previsti  due Seminari: “Strumenti finanziari a supporto dell’internazionalizzazione delle PMI nei reciproci mercati” e “Promozione reciproca del settore turistico”. Quest’ultimo sarà seguito da incontri bilaterali, su richiesta, tra  Regioni, Enti, Aziende ed Agenzie di promozione turistica a livello regionale e provinciale e tour operator dei due Paesi.       E’ altamente auspicata la partecipazione di Università, Parchi tecno-scientifici e Centri di ricerca dei due Paesi.   Nell’allegare una prima bozza del programma dei lavori, si precisa che in  questa sessione sono state previste talune innovazioni che attengono all’organizzazione ed alla logistica dei lavori, volte a rendere l’incontro maggiormente efficace dal punto di vista del partenariato imprenditoriale.   L’innovazione più rilevante riguarda il collegamento immediato tra i Tavoli Tematici - che si svolgeranno direttamente nei distretti di settore, al fine di renderli maggiormente mirati alle specifiche esigenze degli Enti e degli operatori coinvolti nei lavori - e gli incontri bilaterali afferenti ai singoli Tavoli.   Si precisa, al riguardo, che gli incontri bilaterali saranno organizzati solo ed esclusivamente previa presentazione di uno o più progetti attinenti ai Tavoli Tematici e/o ai Seminari. Progetti incentrati in altri settori potranno essere eventualmente trattati privatamente e direttamente dai singoli partecipanti senza il coinvolgimento degli organizzatori, di parte italiana e russa, della task force.   L’altra novità è quella di aver previsto, nel pomeriggio del primo giorno dei lavori, un momento di matching di taglio istituzionale (denominato “Networking Open Space”), destinato ad incontri tra le Regioni e le loro Agenzie di promozione territoriale, gli Enti istituzionali, le Associazioni di categoria e le imprese dei due Paesi.   Le adesioni dovranno essere trasmesse alla scrivente Amministrazione  attraverso la compilazione di una apposita scheda in cui dovranno essere indicati: i riferimenti dell’Ente e del partecipante che lo rappresenta;  i Tavoli Tematici e/o i Seminari d’interesse; l’interesse ad effettuare incontri bilaterali nei settori tematici previsti, previa puntuale presentazione del/dei progetti che si intendono proporre alle controparti russe. Si evidenzia che, in calce alla scheda, è stata apposta una liberatoria sul trattamento dei dati in essa contenuta ai sensi della vigente normativa in materia di privacy. La scheda, debitamente compilata in tutte le sue parti, dovrà  pervenire a questo Ministero entro il 25 settembre p.v.. Alle aziende che presenteranno schede di adesione incomplete nella parte relativa alla descrizione progettuale, oppure in data successiva al termine stabilito, non sarà garantita l’organizzazione degli incontri bilaterali richiesti. Si comunica, inoltre, che la partecipazione all’evento è gratuita e che le spese di viaggio e di alloggio saranno a carico di ciascun partecipante. Si precisa, infine, che in un prossimo Comunicato saranno forniti maggiori dettagli in merito al programma, all’elenco delle Regioni russe che parteciperanno all’incontro, nonché ai progetti che verranno presentati da parte russa.   Le comunicazioni dovranno essere inviate al competente Ufficio di questa Direzione Generale, Div. VII, att.ne Signor Antonio Ianuario, tel.: 06.5993.2131 mail: antonio.ianuario@sviluppoeconomico.gov.it.

La prossima sessione della task force italo-russa sui distretti e le PMI, si svolgerà nella Regione Marche, dal 23 al 26 ottobre p.v., su invito del Presidente di quella Regione, On.le Gian Mario Spacca.

 

La task force è un foro economico-istituzionale, cui sono chiamate a partecipare le principali realtà italiane e russe preposte allo sviluppo ed all’internazionalizzazione delle PMI, quali le Regioni, le Associazioni di categoria, le Federazioni, le Confederazioni, i Consorzi, le Università, i Poli tecnologici, il sistema camerale, quello fieristico, etc.. La presenza delle imprese è auspicata nei casi di interessi diretti ad investimenti in Russia e/o di contatti già avviati con controparti locali in un quadro negoziale guidato da rappresentanti istituzionali dei due Paesi (per maggiori dettagli, si veda la  scheda di sintesi sulle finalità e sulle caratteristiche della task force).

 

I lavori della task force saranno incentrati prevalentemente sullo sviluppo della collaborazione nei seguenti settori, che saranno oggetto di appositi “Tavoli Tematici”:

  1. 1. Energie da fonti tradizionali e alternative. Tecnologie relative al risparmio energetico, alla depurazione delle acque ed al trattamento dei rifiuti.
  2. 2. Beni di Consumo per la persona. Partenariato strategico e distribuzione.
  3. 3. Meccanica, meccatronica, apparecchiature elettromedicali, nano e biotecnologie.
  4. 4. Nuove tecnologie e prodotti nei settori dell’edilizia, del legno, dell’arredo (da interni e da esterni) e della domotica.
  5. 5. Logistica (con particolare riguardo ai trasporti ed ai terminal fluviali).

 

Inoltre, sono  previsti  due Seminari: “Strumenti finanziari a supporto dell’internazionalizzazione delle PMI nei reciproci mercati” e “Promozione reciproca del settore turistico”. Quest’ultimo sarà seguito da incontri bilaterali, su richiesta, tra  Regioni, Enti, Aziende ed Agenzie di promozione turistica a livello regionale e provinciale e tour operator dei due Paesi.

 

 

 

E’ altamente auspicata la partecipazione di Università, Parchi tecno-scientifici e Centri di ricerca dei due Paesi.

 

Nell’allegare una prima bozza del programma dei lavori, si precisa che in  questa sessione sono state previste talune innovazioni che attengono all’organizzazione ed alla logistica dei lavori, volte a rendere l’incontro maggiormente efficace dal punto di vista del partenariato imprenditoriale.

 

L’innovazione più rilevante riguarda il collegamento immediato tra i Tavoli Tematici – che si svolgeranno direttamente nei distretti di settore, al fine di renderli maggiormente mirati alle specifiche esigenze degli Enti e degli operatori coinvolti nei lavori – e gli incontri bilaterali afferenti ai singoli Tavoli.

 

Si precisa, al riguardo, che gli incontri bilaterali saranno organizzati solo ed esclusivamente previa presentazione di uno o più progetti attinenti ai Tavoli Tematici e/o ai Seminari. Progetti incentrati in altri settori potranno essere eventualmente trattati privatamente e direttamente dai singoli partecipanti senza il coinvolgimento degli organizzatori, di parte italiana e russa, della task force.

 

L’altra novità è quella di aver previsto, nel pomeriggio del primo giorno dei lavori, un momento di matching di taglio istituzionale (denominato Networking Open Space), destinato ad incontri tra le Regioni e le loro Agenzie di promozione territoriale, gli Enti istituzionali, le Associazioni di categoria e le imprese dei due Paesi.

 

Le adesioni dovranno essere trasmesse alla scrivente Amministrazione  attraverso la compilazione di una apposita scheda in cui dovranno essere indicati: i riferimenti dell’Ente e del partecipante che lo rappresenta;  i Tavoli Tematici e/o i Seminari d’interesse; l’interesse ad effettuare incontri bilaterali nei settori tematici previsti, previa puntuale presentazione del/dei progetti che si intendono proporre alle controparti russe. Si evidenzia che, in calce alla scheda, è stata apposta una liberatoria sul trattamento dei dati in essa contenuta ai sensi della vigente normativa in materia di privacy.

La scheda, debitamente compilata in tutte le sue parti, dovrà  pervenire a questo Ministero entro il 25 settembre p.v..


Alle aziende che presenteranno schede di adesione incomplete nella parte relativa alla descrizione progettuale, oppure in data successiva al termine stabilito, non sarà garantita l’organizzazione degli incontri bilaterali richiesti.

Si comunica, inoltre, che la partecipazione all’evento è gratuita e che le spese di viaggio e di alloggio saranno a carico di ciascun partecipante.

Si precisa, infine, che in un prossimo Comunicato saranno forniti maggiori dettagli in merito al programma, all’elenco delle Regioni russe che parteciperanno all’incontro, nonché ai progetti che verranno presentati da parte russa.

 

Le comunicazioni dovranno essere inviate al competente Ufficio di questa Direzione Generale, Div. VII, att.ne Signor Antonio Ianuario, tel.: 06.5993.2131 mail: antonio.ianuario@sviluppoeconomico.gov.it.

Vai a tutte le notizie