Cross Cultural Manager 2010

Viterbo, 16 novembre 2010 SprintLazio, l’ufficio di Rappresentanza EU della Regione Lazio e l’Università della Tuscia COPI - Coordinamento Progetti Internazionali, hanno organizzato un corso pilota di alta formazione sul tema della negoziazione interculturale destinato a manager e quadri di PMI laziali che già operano o desiderano operare sui mercati esteri, in particolare la sponda sud del Mediterraneo.

Cross Cultural ManagerViterbo, 16 novembre 2010

SprintLazio, l’ufficio di Rappresentanza EU della Regione Lazio e l’Università della Tuscia COPI – Coordinamento Progetti Internazionali, hanno organizzato un corso pilota di alta formazione sul tema della negoziazione interculturale destinato a manager e quadri di PMI laziali che già operano o desiderano operare sui mercati esteri, in particolare la sponda sud del Mediterraneo.

 

Il corso pilota dal titolo “Cross Cultural Manager” è finalizzato all’acquisizione di competenze specifiche in materia di gestione delle relazioni commerciali internazionali e della comunicazione interculturale (cross-cultural management skills).

In quanto percorso  pilota, il corso sarà riproposto da SprintLazio, per diffondere la cultura dell’internazionalizzazione sul territorio regionale e sostenere i manager delle PMI laziali nell’acquisizione di competenze specifiche.

 

pdfprogramma

 

“L’iniziativa nasce dall’esigenza di investire sulla formazione in quanto pilastro sostanziale dei percorsi aziendali di internazionalizzazione – ha dichiarato Gianluca Lo Presti, Direttore Generale di Sviluppo Lazio S.p.A. – Queste attività consentono alle PMI del Lazio approcci sempre più mirati e responsabili ai mercati esteri; le politiche regionali a sostegno dell’internazionalizzazione, infatti, sono indirizzate ad orientare e assistere le aziende laziali nella realizzazione di progetti industriali e commerciali verso nuovi mercati.

Proprio in questo contesto – prosegue Gianluca Lo Presti – attraverso Sviluppo Lazio, vengono attivati interventi di natura diretta ed interventi indiretti a sostegno di settori specifici e di filiere produttive di eccellenza, con l’obiettivo di migliorare il livello di visibilità del sistema economico produttivo laziale,  di agevolare la penetrazione delle PMI sui mercati esteri, ma soprattutto di promuovere l’aggregazione tra PMI su progetti specifici.”

All’incontro hanno partecipato anche Francesco Saponaro, Presidente della Commissione PMI del Consiglio Regionale che ha ricordato l’importanza culturale della formazione e la naturale proiezione del sistema economico del Lazio verso il bacino del Mediterraneo, mentre Maurizio Perrazzolo, Presidente della Commissione Lavoro del Consiglio Regionale del Lazio ha richiamato l’attenzione sulla vocazione alla trasformazione del  tessuto economico laziale.

 

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

La partecipazione è gratuita e rivolta ad un solo rappresentante per azienda. Il corso è rivolto alle PMI laziali di tutti i settori, ad esclusione delle società o studi professionali che svolgano attività di consulenza alle imprese.

Scadenza adesioni CORSO PILOTA: 20 settembre 2010

 

Cross Cultural Manager

Formazione interculturale per Manager di PMI europee che operano sui mercati limitrofi
(Cross-cultural training for the managers of European SMEs approaching the Neighbouring Countries)

 

Comunicazione e negoziazione internazionale: il manager interculturale

 

La globalizzazione dei mercati ha determinato una crescente apertura verso il commercio internazionale che necessariamente comporta un nuovo approccio nelle attività di management sia a livello strategico che operativo: nel villaggio globale del commercio le aziende si trovano spinte con sempre maggior forza e frequenza ad ampliare e diversificare sia il mercato, sia gli approvvigionamenti. La negoziazione internazionale – facilitata dalle politiche economiche e da strumenti che rendono immediati i rapporti con l’estero (internet, conference call, ecc.) – sta diventando una realtà pressoché quotidiana anche per le aziende del Lazio, note per la capacità di innovazione, per i prodotti di qualità e il design.

 

L’imprenditore e il manager che spingono per avere nuove forme di partnership oltre confine o comunque operano in un contesto di business internazionale hanno spesso una profonda conoscenza del proprio prodotto o area di business; eppure, a volte, la preparazione tecnica non è sufficiente perché la contrattazione abbia esito positivo: l’aspetto operativo non è stato supportato da un’altrettanta buona conoscenza delle norme di negoziazione e comunicazione tra culture diverse.

 

Da qui nasce l’esigenza di approfondire quale atteggiamento mentale e quali competenze tecniche e pratiche sono oggi imprescindibili per operare con successo sui mercati internazionali; nasce la nuova figura del Manager Interculturale che riesce a comunicare, interagire ed operare con figure che hanno un background culturale diverso grazie ad una consapevolezza delle tecniche di contrattazione interculturale (Cross-Cultural Management Skills) e quindi grazie alla capacità di essere culturalmente (e a seguire operativamente) efficace piuttosto che culturalmente rifiutato.

 

INFORMAZIONI

SprintLazio

c/o Sviluppo Lazio SpA – Internazionalizzazione e Estero

Via V. Bellini, 22 – 00198 Roma

Tel +39 06.84568.266/367 – Fax +39 06.84568.217

E-mail: sprintlazio@agenziasviluppolazio.it

Vai a tutte le notizie