CPV Vocabolario Appalti Pubblici

CPV - Common Procurement Vocabulary Vocabolario comune per gli appalti pubblici   Il regolamento (Regolamento (CE) n. 2195/2002 del 5 novembre 2002 modificato dal Regolamento (CE) n. 213/2008 del 28 novembre 2007) intende facilitare la consultazione dei bandi di gara pubblicati nella Gazzetta ufficiale mediante un sistema di classificazione unico per la descrizione dell'oggetto degli appalti pubblici.
CPV – Common Procurement Vocabulary
Vocabolario comune per gli appalti pubblici

 

Il regolamento (Regolamento (CE) n. 2195/2002 del 5 novembre 2002 modificato dal Regolamento (CE) n. 213/2008 del 28 novembre 2007) intende facilitare la consultazione dei bandi di gara pubblicati nella Gazzetta ufficiale mediante un sistema di classificazione unico per la descrizione dell’oggetto degli appalti pubblici.

 

Il regolamento fissa un sistema di classificazione unico, il vocabolario comune per gli appalti pubblici (“common procurement vocabulary”, CPV). Tale classificazione cerca di coprire la totalità delle esigenze di forniture, lavori e servizi. Normalizzando i riferimenti utilizzati dagli enti appaltanti nella descrizione dell’oggetto dei loro appalti, il CPV migliora la trasparenza degli appalti pubblici contemplati dalle direttive comunitarie.

 

Il CPV associa a ogni codice numerico una descrizione di un oggetto di contratto, per la quale esiste una versione in ognuna delle lingue ufficiali dell’UE. Il CPV comprende:

 

– un vocabolario principale contenente una serie di codici numerici, costituito ognuno da 8 cifre, suddivisi in divisioni, gruppi, classi e categorie. Una nona cifra serve a verificare le cifre precedenti;
– un vocabolario supplementare che completa la descrizione dell’oggetto dei contratti apportando precisazioni circa la natura e la destinazione dei beni da acquistare.

 

ULTIMA REVISIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 213/2008 del 28 novembre 2007
L’ultima revisione del CPV intende migliorare la facilità d’uso di questo strumento concentrando l’attenzione meno sui materiali e più sui prodotti. Inoltre, la gerarchia del CPV è stata razionalizzata. 

Vai a tutte le notizie