Il Caffè dell’Internazionalizzazione

Roma, Spazio Informale - Via dei Cerchi, 75 20 dicembre 2010 - h.18 Le economie emergenti dell’Estremo Oriente. Nuovi orizzonti per il sistema produttivo del Lazio Dalla Rete al Teatro d’Impresa, una serie di appuntamenti per mettere in scena spunti di internazionalizzazione e idee imprenditoriali: un luogo per incontrarsi, due ore per parlare di paesi esteri e opportunità internazionali, un foro di discussione per mettere in scena idee e contenuti in tema di internazionalizzazione, un progetto per fare rete.

caffe internzionalizzazione 2010Roma, Spazio Informale – Via dei Cerchi, 75

20 dicembre 2010 – h.18

Le economie emergenti dell’Estremo Oriente. Nuovi orizzonti per il sistema produttivo del Lazio

Dalla Rete al Teatro d’Impresa, una serie di appuntamenti per mettere in scena spunti di internazionalizzazione e idee imprenditoriali: un luogo per incontrarsi, due ore per parlare di paesi esteri e opportunità internazionali, un foro di discussione per mettere in scena idee e contenuti in tema di internazionalizzazione, un progetto per fare rete.

 

 

Il Caffè dell’Internazionalizzazione è un’iniziativa promossa dalla Regione Lazio, attraverso Sviluppo Lazio, nell’ambito delle politiche regionali per lo sviluppo dell’internazionalizzazione e si inserisce tra gli strumenti a supporto delle PMI del Lazio come evoluzione di Internetwork, il business network dedicato alle aggregazioni di imprese dove, ad oggi, oltre 200 tra Imprese, Associazioni, Consorzi e Istituzioni, dialogano via Web.

 

Attraverso gli appuntamenti mensili de Il Caffè dell’Internazionalizzazione gli operatori economici del territorio possono  valutare opportunità imprenditoriali, condividere esperienze e definire programmi di internazionalizzazione tra reti di imprese, in un contesto informale dove le testimonianze aziendali ed i contributi degli esperti vengono trasmessi al pubblico anche attraverso  performance di teatro d’impresa.

 

Presso lo “Spazio Informale” di Via dei Cerchi 75 – Roma, si svolgeranno gli incontri dedicati a temi specifici che riguardano settori e/o paesi esteri a partire dal 15 aprile dalle 18,00 alle 20,30.

Calendario incontri 2010: 15 aprile – 20 maggio – 17 giugno – 8 luglio – 28 ottobre – 20 dicembre

 

Incontri: dal 15 aprile al 20 dicembre 2010

clicca sulla scheda per i dettagli

 

{tab=I.15 APRILE}

I. Cina, le frontiere di sviluppo del Sistema Lazio

 

PROGRAMMA

Ore 18.00 – Registrazione
Ore 18.30 – Indirizzo di saluto

Pierpaola D’Alessandro, Direttore Affari Industriali di Sviluppo Lazio

Ore 18.40 – Gli aspetti economico-sociali del mercato cinese

Romeo Orlandi, Vice Presidente dell’Osservatorio Asia

Ore 19.00 – Presentazione del progetto “Luci Architettura Musica”, mercato urbano cinese e opportunità di presenza Expo 2010, Shanghai

Giulio Lamanda, Coordinatore del progetto LAM

Ore 19.20 – Dialogo di musiche ed architetture: rappresentazione per suoni e immagini preparata da LAM

 

Ore 19.30 – Teatro d’Impresa

A seguire – Cocktail

{tab=II.20 MAGGIO}

II. Lazio, cuore animato d’Italia

 

PROGRAMMA

Ore 18.00 – Registrazione

Indirizzi di saluto

Pierpaola D’Alessandro, Direttore Affari Industriali di Sviluppo Lazio

Gabriele Valli, Presidente Associazione Informale

 

Intervengono

Emanuela Marrocco, Presidente Città dell’Animazione e dei contenuti digitali

Il progetto di filiera della Città dell’Animazione e le azioni di internazionalizzazione verso i mercati emergenti

Francesco D’Ausilio, Presidente Cartoon Lazio

Industria dell’entertainment digitale

Davide D’Atri, Direttore Beatpick.com

Sistemi aperti di tutela della Proprietà Intellettuale per lo sviluppo del mercato dei Contenuti

 

Improvvisazione e Teatro d’Impresa

A seguire – Cocktail  

{tab=III.17 GIUGNO}

III. Giovani imprenditori nel Mediterraneo

 

Il terzo  appuntamento, organizzato in collaborazione con il Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione degli Industriali e delle Imprese di Roma e i Giovani Imprenditori di Confindustria Lazio, è dedicato alla presentazione delle iniziative legate al binomio Mediterraneo-Imprenditoria giovanile. In particolare, del rapporto tra i giovani imprenditori del Lazio ed i mercati esteri, dei finanziamenti e progetti che riguardano la sponda Sud del Mare Nostrum e dell’esperienza del Progetto MAME YE, il Network internazionale dedicato al Mediterraneo.

 

PROGRAMMA

 

Ore 18.00 – Registrazione

Ore 18.15 – Indirizzo di saluto di Pierpaola D’Alessandro, Direttore Affari Industriali di Sviluppo Lazio

 

Stefano Commini, Presidente Giovani Imprenditori Confindustria Lazio
– I giovani imprenditori del Lazio e i mercati esteri: interessi, settori, esperienze e l’interesse per il Mediterraneo

 

Intermezzo di improvvisazione a cura di Gabriele Valli, Presidente Associazione Informale

 

Simone Santi, Responsabile del gruppo Africa e Mediterraneo del Comitato Rapporti Internazionali dei Giovani Imprenditori di Confindustria e Vice Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione degli Industriali e delle imprese di Roma
– Il MaMe YE network, le esperienze degli imprenditori nel Mediterraneo: errori da non ripetere e opportunità da cogliere

 

Intrattenimento con lezione di sofrologia sulla gestione dello stress

 

Valerio di Tommaso, Esperto di Finanza Straordinaria

– Finanziamenti e progetti sul Mediterraneo in scadenza: Invest in Med, Enpi Cross Board, CHEDE-MED

 

A seguire – Cocktail

{tab=IV.8 LUGLIO}

IV. L’Internazionalizzazione consapevole

Percorsi aziendali di formazione, expertise d’eccellenza e stage tecnici:
le opportunità per strutturare l’azienda per l’Estero

 

Il quarto appuntamento è dedicato alle opportunità offerte alle PMI del Lazio per misurare il livello di internazionalizzazione della propria azienda e individuare strategie e modalità di organizzazione imprenditoriale ad oggi imprescindibili per un posizionamento di successo sui mercati esteri: si parla delle funzioni aziendali indispensabili per affrontare l’estero e si lavora per riconoscere e scoprire il valore della comunicazione, della formazione, dell’export manager, dell’esperienza e del know-how per realizzare progetti imprenditoriali di internazionalizzazione vincenti. 

Durante l’incontro sono anche presentati i lavori degli imprenditori che hanno partecipato al percorso formativo del progetto “Comunicare l’Eccellenza”, una iniziativa realizzata in collaborazione con la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Roma La Sapienza, volta a fornire supporto e assistenza alle PMI nella riqualificazione organizzativa e culturale richiesta dai processi di internazionalizzazione.

 

PROGRAMMA

 

Ore 18.00 Registrazione

 

Introduce Pierpaola D’Alessandro, Direttore Affari Industriali di Sviluppo Lazio

 

“Reti d’impresa, reti d’eccellenza. Il Lazio nel passaggio al futuro”, proiezione del filmato realizzato nell’ambito del progetto “Comunicare l’Eccellenza”, iniziativa di formazione realizzata in collaborazione con la Facoltà di Scienze della Comunicazione, Sapienza Università di Roma

 

Affrontare i mercati internazionali: con quali competenze?
Luigi Ferrelli, Dirigente Area Formazione manageriale, Istituto nazionale per il Commercio Estero

 

Comunicare l’impresa nell’era del social networking
Stefano Epifani, Docente di Tecnologie della Comunicazione applicate all’impresa, Sapienza Università di Roma

 

Testimonianza di due aziende che hanno partecipato al percorso formativo “Comunicare l’Eccellenza”

 

Nuove sfide della comunicazione. Commento conclusivo
Mario Morcellini, Preside della Facoltà di Scienze della Comunicazione – Sapienza Università di Roma

 

Performance di improvvisazione e Teatro d’Impresa a cura di Gabriele Valli, Presidente Associazione Informale e della compagnia “Gli Appiccicaticci”

 

A seguire – Cocktail

{tab=V.28 OTTOBRE}

V. Design industriale e economia della creatività: fare rete sui mercati internazionali

L’appuntamento è dedicato al Design Industriale quale elemento distintivo dei prodotti Made in Italy – Made in Lazio sui mercati internazionali: attraverso i contributi provenienti dal mondo accademico ed i racconti di esperienze imprenditoriali sarà condotta un’indagine sulla funzione dell’intangibile quale elemento che distingue le produzioni d’eccellenza del Lazio e quale valore per l’affermazione sui mercati esteri.

 

PROGRAMMA

 

Ore 18.00 Registrazione

 

Introducono

Enrica Bagnolini, Responsabile Internazionalizzazione e Estero di Sviluppo Lazio SpA

Antonino Paris, Professore ordinario Disegno industriale, Sapienza Università di Roma e Direttore Scientifico Consiglio Italiano del Design del MiBac

Testimonianze
Ceramica Catalano Srl
“Il design come valore aggiunto per competere sui mercati internazionali”

 

Inarea Strategic Design Srl
“Brand identity e mercati internazionali”

 

Braindconceptdesign Srl
“Material and design: case study di una politica di internazionalizzazione”

 

Performance di improvvisazione e Teatro d’Impresa a cura di Gabriele Valli

 

Conclude Carlo Martino, Professore di Disegno industriale, Sapienza Università di Roma

 

A seguire – Cocktail

{tab=VI.20 DICEMBRE}

VI. Le economie emergenti dell’Estremo Oriente

Nuovi orizzonti per il sistema produttivo del Lazio

 

Letture in stile teatro d’impresa faranno da cornice all’intervento del Professore Romeo Orlandi, Vice Presidente dell’Osservatorio Asia, che trattaterà i temi legati alle nuove economie asiatiche, in particolare Corea del Sud, Malesia, Thailandia, Vietnam e alle loro performance di crescita. 

L’incontro sarà anche l’occasione per scambiare gli
auguri di Buone Feste e di un 2011 di successi imprenditoriali

 

  

PROGRAMMA

Ore 18.00 – Registrazione

A seguire

– Presentazione dell’analisi “Le economie emergenti dell’Estremo Oriente”

– Teatro d’impresa

– Cocktail con brindisi di Natale

{/tabs}

 

APPROFONDIMENTO

 

{slide=TEATRO D’IMPRESA e IMPROVVISAZIONE TEATRALE}

 

TEATRO D’IMPRESA

Nato in Quebec negli anni ’80 (Thèatre à la carte) e poi diffusosi rapidamente in Europa e negli Stati Uniti, il Teatro d’Impresa o Teatro Azienda (Business theatre secondo la terminologia anglosassone) ha fatto la sua apparizione in Italia verso la fine degli anni ’90, suscitando immediatamente l’interesse del mondo della formazione, anche grazie alla facilità con cui è possibile affiancarlo a percorsi formativi più tradizionali.

Il Teatro d’Impresa è utilizzato soprattutto nell’approfondimento delle così dette competenze trasversali (soft skills) – management, comunicazione, team building etc. – ovvero su aspetti specifici della vita aziendale, come l’innovazione, l’internazionalizzazione, l’ambiente, l’intercultura etc..

Il Teatro d’Impresa consente inoltre di personalizzare proposte di formazione o animazione aziendale, trasmettendo messaggi formativi di forte impatto con uno stile leggero, ironico e coinvolgente, superando le difese individuali che i metodi di formazione tradizionali possono a volte suscitare, creando un livello di coinvolgimento che supera la sfera cognitiva, facendo leva sulla sfera emotiva dei partecipanti.

 

IMPROVVISAZIONE TEATRALE

L’improvvisazione teatrale rappresenta una via di mezzo fra il Teatro su misura, dove il pubblico è semplice spettatore, e il Teatro attivo che prevede una partecipazione maggiore.
Viene scelta questa metodologia d’improvvisazione teatrale quando si intende coinvolgere i partecipanti nella scrittura di un canovaccio, redatto dopo un’analisi in azienda volta a mettere a fuoco i temi di intervento. I canovacci sono brevi copioni di massima, contenenti solo delle indicazioni in base alle quali poi gli attori professionisti metteranno in scena rappresentazioni teatrali improvvisate di breve durata seguendo anche le reazioni e i suggerimenti del pubblico. Al termine si passa alla fase di discussione, di confronto e di approfondimento di gruppo.

{/slide}

 

 

INFORMAZIONI

SprintLazio c/o Sviluppo Lazio SpA – Internazionalizzazione e Estero

Tel +39 06.84568.266/367 – Fax +39 06.84568.217

E-mail: sprintlazio@agenziasviluppolazio.it

 

Vai a tutte le notizie