Atelier Farnese

Roma, da luglio 2009 Atelier Farnese: primo laboratorio italo-francese di sceneggiatura cinematografica; progetto di promozione dell’Industria dell’Audiovisivo del Lazio. Atelier Farnese si sviluppa su interventi diretti su singole fasi del processo di realizzazione del prodotto audiovisivo – ideazione e scrittura, pre-produzione, produzione, post-produzione - migliorandone i potenziali fattori di successo.

atelier farnese logoRoma, da luglio 2009

Atelier Farnese: primo laboratorio italo-francese di sceneggiatura cinematografica; progetto di promozione dell’Industria dell’Audiovisivo del Lazio.

Atelier Farnese si sviluppa su interventi diretti su singole fasi del processo di realizzazione del prodotto audiovisivo – ideazione e scrittura, pre-produzione, produzione, post-produzione – migliorandone i potenziali fattori di successo.

Il progetto si concentra, in particolare, sulla prima fase della creazione del prodotto audiovisivo relativa alla definizione dell’idea e del suo sviluppo, nella quale l’innovazione creativa e l’originalità del soggetto ideato diventano elemento fondamentale per avere un livello di qualità riconosciuto dal mercato internazionale.

 

L’iniziativa prevede di ricostruire un legame storico tra il cinema italiano e il cinema francese attraverso la creazione di un Atelier di sceneggiatura franco-italiana, con sede nel Palazzo Farnese, dove sceneggiatori francesi e italiani potranno collaborare creativamente nell’attività di scrittura e sceneggiatura cinematografica e sviluppare progetti comuni in vista di prospettive di co-produzione.

La collaborazione tra professionalità italiane e francesi nella fase della scrittura creativa si attua in un contesto nuovo, nel quale il cinema europeo può affermarsi per la singolarità dei suoi autori e l’originalità delle sue opere, il cui punto di forza è costituito dal connubio delle storiche culture cinematografiche dei due paesi che consente di strutturare una sceneggiatura innovativa con un livello di qualità competitivo a livello internazionale. Al progetto collaboreranno anche produttori italiani e francesi.

 

“Atelier Farnese”, presentato in occasione del 62°Festival di Cannes (13-24 maggio 2009), è promosso dall’Ambasciata di Francia in Italia con il coordinamento di Sviluppo Lazio, ed è realizzato grazie allo sforzo comune di Regione Lazio, Direzione generale del Cinema del MiBAC, CNC, Region Ile-de France e SACD, oltre alla collaborazione di Roma & Lazio Film Commission e Commission du Film d’Ile de France.

 

atelier farnese loghi

 

doc Regolamento 2009-2010

 

OBIETTIVI

1. Europeizzare il settore e le partnership in linea con la strategia di Lisbona
2. Rafforzare le PMI del settore del cinema con un prodotto più qualificato e più competitivo sui nuovi mercati
3. Rafforzare tutta la filiera della cinematografia italiana e quella francese a fronte di processi di internazionalizzazione del mercato cinematografico

 

AGENDA

E’ in programma la realizzazione di uno studio analitico sui film co-prodotti usciti in Francia e in Italia negli ultimi 50 anni per individuare le storie, le ambientazioni, i generi, graditi rispettivamente dagli spettatori italiani e francesi.

 

Il progetto prevede l’organizzazione di tre sessioni di lavoro per lo sviluppo di progetti di sceneggiatura di lungometraggi che vedono la partecipazione di sceneggiatori francesi e italiani.

 

Castel Gandolfo (Roma), 3-5 luglio 2009

Atelier Farnese, primo incontro tra produttori italiani e francesi

Si è concluso domenica 5 luglio, nella splendida cornice dell’Hotel Villa Grazioli a Grottaferrata, l’incontro fra produttori italiani e francesi per condividere le linee di sviluppo di Atelier Farnese: un proficuo fine settimana di lavoro, realizzato con il supporto di Francesco Gesualdi, Segretario generale della Regione Lazio, e aperto dal saluto dell’ambasciatore di Francia in Italia Jean-Marc De La Sablière e di Roberto Cicutto, presidente di Cinecittà Luce. {slide=[continua …]}

 

Atelier Farnese ha riunito produttori e operatori del settore per far emergere le nuove istanze artistiche, culturali e produttive per il riavvicinamento della cinematografia italiana e francese a partire dalla scrittura. Sono stati raccolti suggerimenti e idee di produttori esperti nelle coproduzione, per dare vita a una rinascita della collaborazione fra Italia e Francia secondo nuove modalità. Nel corso del lungo e animato dibattito è emersa la volontà di riavviare quel dialogo privilegiato che le due cinematografie hanno intrattenuto proficuamente nel passato. Si è anche parlato di andare oltre la scrittura, per uno sviluppo più ampio nei rapporti tra Italia e Francia. In tal senso è stata sollecitata la creazione da parte delle istituzioni dei due paesi di un fondo particolare per la realizzazione delle sceneggiature sviluppate nell’ambito dell’Atelier. Come modello è stato evocato più volte il mini-trattato franco-tedesco che ha prodotto ottimi risultati.

Hanno partecipato attivamente ai lavori: Tilde Corsi di R&C Produzioni, Michel Reilhac di Arte France Cinema, Andrea Occhipinti di Lucky Red, Caroline Benjo e Carole Scotta di Haut et Court Fabio Conversi di Babe Films, Raphael Berdugo di Roissy Films, Agnese Fontana di Ager3, Amedeo Pagani di Classic Film, Fabrizio Mosca di Acaba Produzione, Francesco Pamphili di Film Kairòs, Enrico della Rosa consigliere per l’Audiovisivo dell’Ambasciata di Francia in Italia, Riccardo Neri di Lupin Film, Jean-Denis Le Dinahet di Madakai, Francesco Alessi, Philippe Quinsac, Claudia Bedogni di Cinecittà Luce, Niccolò Stazzi di Eurofilm, Federico Saraceni di Ideaproduzione, Cristina Priarone di Roma Lazio Film Commission, Jean Gili, Olivier Lorelle di UGS, Aldo Tassone.

{/slide}

 

Roma, ottobre 2009

I° sessione dell’Atelier

In occasione del Festival Internazionale del Film di Roma, il 16 ottobre si tiene all’Hotel Majestic (dalle ore 15.00) il focus “Dai progetti alla scrittura: verranno illustrati gli esiti della prima sessione di scrittura franco-italiana, in particolare il lavoro di “sei sceneggiatori, tre italiani e tre francesi, si sono incontrati in questi giorni a Sabaudia – afferma Francesco Ranieri Martinotti, direttore di Atelier Farnese – Sotto gli auspici di Ettore Scola sono state scritte, a quattro mani, sceneggiature destinate a stimolare le coproduzioni cinematografiche”.

 

Si tratta di tre gruppi per tre sceneggiature: Jean Pol Fargeau (sceneggiatore di Claire Denis) condivide la scrittura di “The good company” con Marco Amenta; Giorgio Arlorio segue il progetto di Marie Agnès Viala dal titolo “Les Palmiers de Palerme”, tratto dal romanzo “Lo spasimo di Palermo” di Vincenzo Consolo; Angelo Carbone (L’aria salata) e Daniela Ceselli (Vincere) assistono Sandra Marti, autrice del soggetto “Pardon”.

 

Roma, 4 marzo 2010

II° sessione dell’Atelier

Il 4 marzo il direttore di Atelier Farnese Francesco Ranieri Martinotti ha presentato, presso l’Ambasciata di Francia a Roma, lo stato dei lavori del laboratorio di scrittura cinematografica che vede coinvolti sceneggiatori italiani e francesi.

 

Nella prestigiosa sede di Palazzo Farnese, alla presenza del nuovo addetto culturale M. Jean-Marc Se’re-Charlet, di Massimo Saidel, Consigliere dell’audiovisivo dell’Ambasciata, e del critico Aldo Tassone, coordinatore dell’Atelier, sono stati illustrati i tre progetti : ”The good company” di Jean-Pol Fargeau e Marco Amenta, ”Lo spasimo di Palermo” (dal romanzo di Vincenzo Consolo) di Giorgio Arlorio e Marie-Agne’s Viala, e ”Pardon” di Daniela Ceselli e Sandra Marti.

 

Nella prima settimana di marzo i tre gruppi di lavoro sviluppano i trattamenti all’interno di questa seconda sessione di scrittura di Atelier, dopo il precedente incontro – laboratorio tenutosi a Sabaudia nell’ottobre scorso sotto l’egida del regista Ettore Scola. Nel corso della presentazione è stato proiettato un video nel quale si evidenzia la sinergia italo -francese tra gli autori coinvolti.

E’ stato inoltre annunciata l’importante collaborazione con la Scuola Interpreti dell’Universita’ di Trieste – che sarà a disposizione degli sceneggiatori per la traduzioni nelle varie tappe della scrittura.

 

Sul sito www.romalaziofilmcommission.it, nella sezione Atelier Farnese, sono disponibili i materiali di aggiornamento dell’iniziativa.

 

IMMAGINI

{gallery}atelier_farnese09{/gallery}

INFORMAZIONI

SprintLazio

c/o Sviluppo Lazio SpA – Internazionalizzazione e Estero

Via V. Bellini, 22 – 00198 Roma

Tel +39 06.84568.291 – Fax +39 06.84568.217

E-mail: sprintlazio@agenziasviluppolazio.it

Vai a tutte le notizie