Legge 83/89

   Contributi ai Consorzi all’esportazione fra piccole e medie imprese

 

Image Contributi ai Consorzi all’esportazione fra piccole e medie imprese

 

BENEFICIARI

  • Consorzi e società consortili multiregionali (1), anche in forma cooperativa, aventi come scopo esclusivo l’esportazione dei prodotti delle consorziate e l’attività promozionale necessaria per realizzarla”.

  • Consorzi monoregionali ubicati nelle Regioni Sicilia e Valle d’Aosta (provvisoriamente, in attesa della definizione dell’iter di trasferimento delle competenze alle rispettive Regioni).

  • Nello statuto deve essere espressamente specificato il divieto di distribuzione degli avanzi di esercizio di ogni genere e sotto qualsiasi forma alle imprese consorziate, anche in caso di scioglimento. Tale divieto deve risultare dallo statuto al momento della presentazione della domanda di approvazione del programma promozionale, a pena di inammissibilità della domanda stessa.

  • Per accedere al contributo i Consorzi non devono associare imprese che sono contemporaneamente associate a più di due consorzi, di cui uno promozionale ed uno di vendita, che usufruiscono dei contributi finanziari annuali di cui alla legge 83/89.

  • Il Consorzio non deve associare un numero di imprese inferiore a otto; tale limite può essere ridotto a cinque qualora le imprese associate abbiano sede nelle Regioni Campania, Puglia, Calabria, Basilicata, Sicilia e Sardegna, ovvero rientri in settori merceologici specializzati oppure sia costituito da imprese artigiane (art. 2, comma 3 della legge 83/89). Le suddette condizioni minime devono essere possedute ininterrottamente dalla data della domanda di approvazione del programma sino al 31 dicembre dell’anno di realizzazione del programma stesso.

  • Dal momento della presentazione del programma promozionale sino al 31 dicembre dell’anno di riferimento del programma stesso, il fondo consortile deve risultare interamente sottoscritto ed esistente, formato da singole quote di partecipazione sottoscritte da ogni socio.

  • (1) Sono considerati multiregionali i consorzi di cui almeno il 25% delle imprese associate abbiano la sede legale in una o più regioni diverse da quella delle restanti imprese. Per i consorzi che abbiano più di 60 imprese associate, il requisito minimo è fissato in 15 imprese aventi sede legale in una o più regioni diverse dalle restanti imprese. Il requisito della multiregionalità deve essere posseduto dal momento della presentazione della domanda di approvazione del programma sino al 31 dicembre dell’anno di realizzazione del programma stesso.

     

    PAESI

    Tutti i paesi.

     

    IMPORTO

      • – Entro il 40% dei costi del programma. Entro il 60% dei costi del programma, per i Consorzi che hanno sede legale e almeno 4/5 delle  imprese nelle regioni dell’obiettivo 1 (Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna).

        • – Entro il 70% dei costi del programma, per i Consorzi che al momento della richiesta di  liquidazione risultino costituiti da meno  di cinque anni.  
        • L’importo del contributo non può comunque superare:

          – €  77.468,53 per i Consorzi aventi fino a 24 soci;

          – € 103.291,38 per i Consorzi costituiti da 25 a 74 soci;

          – € 154.937,07 per i Consorzi costituiti da più di 74 soci

          La misura effettiva della percentuale e dell’importo massimo di contributo dipende dal possesso dei criteri e requisiti fissati dagli artt. 3 e 4 del DM 25 marzo 1992, oltre che dalla disponibilità delle risorse finanziarie assegnate al Ministero (come previsto dall’art. 5 della legge 83/’89).

     

    TIPOLOGIA DI INTERVENTO

    Co-finanziamento a fondo perduto, commisurato all’importo delle spese ammissibili sostenute per l’esecuzione del programma promozionale.

    Sono ammissibili a contributo solo le azioni promozionali volte a sostenere le esportazioni verso l’estero.

    Per l’anno 2011 il Programma Promozionale potrà avere ad oggetto un numero massimo di 3 tipologie di progetti e per ciascuna tipologia un numero massimo di 3 azioni (il limite massimo delle azioni presentabili è elevato a 5 per i consorzi multisettoriali).

    Le tipologie di progetti ammissibili a contributo, sono:
    – Partecipazione a Fiere Estere;
    – Partecipazione a Fiere internazionali in Italia, riconosciute come tali in base al calendario pubblicato dalla Conferenza dei Presidenti delle Regioni consultabile al sito www.regioni.it;
    – Campagna pubblicitaria su stampa estera, pubblicità in lingua estera (riviste, radio, televisione e web);
    – Workshop conferenze, videoconferenze, azioni dimostrative , incontri promozionali con operatori esteri e/o all’estero
    – Missioni di operatori esteri in Italia;
    – Missioni esplorative all’estero di rappresentanti del consorzio;
    – Solo per i consorzi di nuova costituzione: Realizzazione e promozione del marchio consortile
    – Solo per i consorzi di nuova costituzione: Apertura di un nuovo sito internet predisposto anche in lingua estera
     
    Nella circolare n. 0174769 del 25 novembre 2010 sono indicati in maniera puntuale le relative spese ammissibili ed è stato inserito un elenco delle spese non ammissibili.

     

    TERMINI DI SCADENZA 2011

    Scadenza presentazione delle domande di contributo per il programma promozionale 2011: 10 gennaio 2011
    Scadenza presentazione della rendicontazione del programma realizzato nel 2011: 31 marzo 2012

     

    MAGGIORI INFORMAZIONI

    http://www.mincomes.it/strumenti/capitolo_a/a2.htm 

    Vai a tutte le notizie