Pietra Romana “Latium Natural Stones” 2007

AIA San Antonio (Stati Uniti), 3-5 maggio 2007Regione Lazio e Sviluppo Lazio, in collaborazione con Ministero del Commercio Internazionale e ICE partecipano con una qualificata rappresentanza di aziende laziali del settore lapideo ad "AIA 2006" di Los Angeles e all'edizione 2007 di "AIA San Antonio", la più prestigiosa fiera nordamericana del design e dell'architettura.

AIA San Antonio (Stati Uniti), 3-5 maggio 2007

Regione Lazio e Sviluppo Lazio, in collaborazione con Ministero del Commercio Internazionale e ICE partecipano con una qualificata rappresentanza di aziende laziali del settore lapideo ad "AIA 2006" di Los Angeles e all'edizione 2007 di "AIA San Antonio", la più prestigiosa fiera nordamericana del design e dell'architettura.

 

Il progetto "Latium Natural Stones" punta a presentare alla comunità internazionale l'eccellenza delle pietre ornamentali – basalto, peperino, tufo, travertino, perlato coreno – espressioni produttive del Viterbese, dell'area di Tivoli e Guidonia e del bacino del Perlato Coreno dei Monti Ausoni, in Ciociaria.

 

brochure natural stones 2007

Latium Natural Stones 2007

Brochure

 

 

I DATI DEL SETTORE ESTRATTIVO NEL LAZIO

Con 119 cave ed una produzione di 2,7 milioni di tonnellate, il Lazio detiene il primato della produzione di pietre ornamentali. Nel territorio regionale si producono anche materiali da costruzione (239 cave), con ben 30,8 milioni di tonnellate prodotte e materiali industriali (18 cave), con 795 mila tonnellate prodotte. A livello occupazionale, il lapideo laziale offre lavoro ad oltre 2.000 addetti, con un indotto di 10.000 unità, e dunque – numeri alla mano – costituisce uno dei settori di punta della produzione laziale.

Inoltre, la sua collocazione all'interno del sistema dei Distretti industriali, in particolare del Distretto del marmo e del lapideo dei Monti Ausoni e di Roma-Tiburtina, dà al comparto una dimensione strutturata capace di valorizzare appieno le tante realtà produttive presenti sul territorio.

 

IL DISTRETTO INDUSTRIALE

Area Monti Ausoni-Tiburtina del marmo e del lapideo

Nelle oltre 200 imprese dell’area distrettuale specializzate nell’estrazione, taglio e lavorazione del marmo lavorano quasi 1.500 addetti.
Il distretto si estende tra la provincia di Frosinone e quelle di Roma e comprende le cave del Travertino Romano, le aree vulcaniche per la produzione del peperino e il bacino marmifero dei Monti Ausoni dove si estrae e si lavora il "perlato coreno".

 

Vai a tutte le notizie