Delibera CIPE 91/2000

Costituzione degli Sportelli Regionali per l’internazionalizzazione del sistema delle imprese

Segreteria della V Commissione del CIPE
"COSTITUZIONE DEGLI SPORTELLI REGIONALI PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA DELLE IMPRESE"

 

LA V COMMISSIONE PERMANENTE DEL CIPE

VISTO il Decreto Legislativo 31 marzo 1998, n.143 recante disposizioni in materia di commercio estero e, in particolare, l’art. 24, paragrafo 1, che costituisce presso il CIPE una commissione permanente per il coordinamento e l’indirizzo strategico della politica commerciale con l’estero;

VISTA la delibera n. 63 del 9 luglio 1998 con la quale il CIPE ha adeguato il proprio regolamento interno alle disposizioni di cui al Decreto Legislativo 5 dicembre 1997, n. 430;

VISTA la delibera n. 79 del 5 agosto 1998 con la quale il CIPE ha istituito e regolamentato le commissioni previste dalla predetta delibera del 9 luglio 1998;

VISTA la delibera n. 51 del 21 aprile 1999 con la quale il CIPE ha approvato il regolamento interno della V Commissione permanente per il coordinamento e l’indirizzo strategico della politica commerciale con l’estero;

VISTO l’art. 24, comma 3, del Decreto Legislativo n.143/1998 sopra citato, che affida alla V Commissione summenzionata il compito di promuovere la costituzione e la diffusione di sportelli per le imprese e gli operatori del settore ai fini della fruizione dei servizi e delle agevolazioni previste in materia dalle disposizioni vigenti;

RITENUTA l’opportunità di avviare la realizzazione, su base regionale, dei predetti sportelli anche nell’ambito dei vigenti Accordi di Programma stipulati tra il Ministero del Commercio con l’Estero e ciascuna Regione e Provincia autonoma;

Su proposta del Ministro del Commercio con l’Estero

D E LI B E R A

Al fine di promuovere l’internazionalizzazione del sistema delle imprese possono essere costituiti, tra il Ministero del Commercio con l’Estero e le Regioni, "Sportelli Regionali per l’Internazionalizzazione del sistema delle imprese".

Le modalità di organizzazione e di finanziamento degli Sportelli sono convenute in Accordi di Programma conclusi tra il Ministero del Commercio con l’Estero e Regioni, coinvolgendo ICE, SIMEST e SACE.
All’attività degli Sportelli, che può ulteriormente articolarsi su base territoriale, possono essere associati il sistema camerale, le associazioni di categoria e imprenditoriali nonché enti strumentali regionali, banche, enti fieristici e altri organismi interessati.

Per assicurare una più efficace proiezione del sistema delle imprese sui mercati internazionali, gli Sportelli operano in collegamento con il Ministero degli Affari Esteri e la sua rete diplomatico-consolare, con gli uffici dell’ICE all’estero nonché, nelle materie di competenza, con il Ministero dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato e con il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali.

Sulla base delle deliberazioni assunte dalla V Commissione permanente del CIPE, la funzione di indirizzo e coordinamento delle attività di ogni singolo Sportello è svolta d’intesa tra il Ministero del Commercio con l’Estero e ciascuna Regione.

Roma, 29 giugno 2000

 IL SEGRETARIO             IL MINISTRO
(Dr. P. Verzeletti)        (Dr. E. Letta)

Vai a tutte le notizie