menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Progetti e Iniziative

pubblicato giovedì 4 aprile 2019

EXCO2019 – L’Expo della Cooperazione Internazionale – Fiera di Roma, 15-17 maggio 2019 - scadenza prorogata al 30 aprile

Roma, dal 15 al 17 maggio 2019
EXCO2019 – L’Expo della Cooperazione Internazionale – Fiera di Roma, 15-17 maggio 2019 - scadenza prorogata al 30 aprile

La Regione Lazio, Unioncamere Lazio e CCIAA di Roma, nell’ambito della Convenzione finalizzata alla partecipazione congiunta ad alcune manifestazioni fieristiche, organizzano la partecipazione a EXCO2019, la 1a edizione della Fiera dedicata al mondo della  Cooperazione Internazionale, che si svolgerà presso la Fiera di Roma dal 15 al 17 maggio 2019 ( www.exco2019.com).

EXCO 2019, manifestazione globale dedicata alle soluzioni innovative a disposizione degli attori della cooperazione allo sviluppo, si rivolge sia ai protagonisti del settore, sia alle imprese e startup che intendono affacciarsi per la prima volta nel mondo della cooperazione allo sviluppo.

La Fiera, che si rivolge sia al mondo istitituzionale che a quello imprenditoriale, offre l’opportunità di incontrare istituzioni finanziarie, rappresentanti dei governi, agenzie di sviluppo e organizzazioni internazionali, allo scopo di allacciare nuove relazioni d’affari finalizzate alla creazione di partnership che offrano soluzioni dedicate allo sviluppo sostenibile.

Nel contesto di EXCO 2019, la Regione Lazio ed i partner della Convenzione saranno presenti con una propria rappresentanza, all’interno dello Stand Italia, uno spazio istituzionale coordinato dalla Conferenza delle Regioni

Uno spazio espositivo, all’interno del Padiglione 9, sarà messo a disposizione di imprese e startup.

All’interno dell’area espositiva saranno ospitate fino ad un massimo di 14 PMI e fino ad un massimo di  6 startup e spinoff del Lazio che operano nei settori industriali e scientifici interessati al mondo della cooperazione allo sviluppo. Lo spazio espositivo, che comprenderà anche una piccola area dedicata alla convegnistica, avrà come obiettivo quello di:

  • Qualificare l’offerta regionale;
  • Promuovere le partnership industriali e di ricerca;
  • Sostenere gli accordi commerciali.

Per le 14 PMI ammesse a partecipare verrà riconosciuto il desk personalizzato per  incontri, demo e diffusione di materiale, mentre uno spazio condiviso sarà a disposizione di delle 6 startup e spinoff.

Le imprese ammesse potranno, inoltre, usufruire delle attività di sistema e delle iniziative di networking nazionale e internazionale promosse dal sistema regionale

Criterio principale di selezione sarà l’appartenenza ai settori di attività, declinati attraverso i criteri di sostenibilità ed innovazione, e destinati alla Cooperazione internazionale:

  • Infrastrutture
  • Edilizia e Costruzioni
  • Tecnologie di processo
  • Energie rinnovabili e Sostenibilità ambientale
  • ICT
  • Agricoltura e Sistemi di irrigazione
  • Sicurezza e conservazione degli alimenti
  • Logistica e trasporti
  • Attrezzature per la sanità e la salute
  • Prevenzione delle catastrofi
  • Educazione e formazione professionale
  • Commercio equo e solidale
  • Catena del valore nell’agribusiness
  • Governance democratica
  • Industrializzazione 4.0
  • Microfinanza ed Economia Circolare

Con l'obiettivo di consentire ai visitatori e agli espositori di migliorare le opportunità di networking nel corso della Fiera, sarà possibile partecipare a B2B meeting coordinati direttamentte dagli organizzatori dell’Expo attraverso una specifica piattaforma di matchmaking.

La selezione delle manifestazioni di interesse avverrà ad insindacabile giudizio di un Comitato tecnico e sulla base dell’ordine di arrivo delle domande. Sarà comunque predisposta una graduatoria delle domande ammesse alla quale si attingerà qualora si dovessero registrare delle rinunce.

Le spese per la partecipazione alla Fiera sono così suddivise:

  1. A carico della Regione Lazio, Unioncamere Lazio e CCIAA di Roma sarà l’acquisizione dell’area espositiva comprensiva dell’allestimento dell’area comune, della personalizzazione grafica delle postazioni aziendali, delle iniziative di supporto e delle attività di networking nazionale e internazionale a favore delle aziende;
  1. A carico delle imprese ammesse a partecipare, a cui sarà attribuito il desk personalizzato, oltre alle eventuali spese di viaggio e soggiorno dei propri rappresentanti e di eventuali spedizioni di oggetti o materiale di comunicazione, vi è la quota di iscrizione come co-espositori di € 100,00 + Iva (per un importo totale di € 122,00) che andrà versata a Fiera di Roma.

La partecipazione espositiva di startup e spinoff, avverrà nell’area comune, e sarà a titolo gratuito.

  1. Facoltativamente, le imprese del Lazio che prenderanno parte alla collettiva, potranno usufruire di un’agenda di appuntamenti con hosted buyer attraverso una APP sviluppata dagli organizzatori della Fiera. Le imprese e startup/spinoff del Lazio potranno accedere alla piattaforma per l’organizzazione dei B2B al costo agevolato € 500,00 + Iva (per un importo totale di € 610,00).

Condizioni di ammissibilità

L’impresa deve essere regolarmente iscritta al Registro Imprese di una delle Camere di Commercio del Lazio e deve essere in regola, al momento della presentazione della domanda o comunque entro i termini di chiusura della call, con il pagamento del diritto annuale e con la dichiarazione dell’attività esercitata. Possono partecipare le imprese che abbiano la propria sede legale, amministrativa, operativa o almeno una unità locale nel territorio del Lazio. Sono escluse dalla partecipazione le imprese morose nei confronti degli organizzatori per somme relative a precedenti manifestazioni, ovvero morose nei confronti di altri organismi in collaborazione con i quali gli organizzatori promuovono le iniziative.

In caso di interesse a partecipare è necessario registrarsi e compilare online la domanda di partecipazione attraverso il link: http://www.laziointernational.it/polls.asp?p=225

La procedura di adesione va completata entro e non oltre il 30 aprile 2019.

Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma si riservano la possibilità, qualora le circostanze lo consentano, di riaprire i termini di presentazione delle manifestazioni di interesse dandone opportuna diffusione sui rispettivi siti istituzionali e su tutti i canali di comunicazione utilizzati per promuovere le iniziative.

Aiuto “de minimis”

Si comunica che le spese che sosterranno gli organizzatori per la partecipazione all’iniziativa in oggetto, saranno da considerarsi quale “Aiuto in regime de minimis”, ai sensi del Regolamento UE n. 1407/2013:

Si ricorda che l’importo massimo delle agevolazioni in regime “de minimis” che possono essere concesse ad una medesima impresa in un triennio (l’esercizio finanziario in corso e i due precedenti), senza la preventiva notifica ed autorizzazione da parte della Commissione Europea e senza che ciò possa pregiudicare le condizioni di concorrenza tra le imprese, è pari a € 200.000,00.

In caso di superamento delle soglie predette, l’agevolazione suindicata non potrà essere concessa, neppure per la parte che non superi detti massimali.

Nel caso l’agevolazione dovesse essere dichiarata incompatibile con le norme del trattato sul funzionamento dell’UE dalla Commissione Europea e l’impresa dovesse risultare destinataria di aiuti di Stato per un importo superiore a tali soglie, sarà soggetta al recupero della totalità dell’agevolazione concessa, e non solo della parte eccedente la soglia “de minimis”.

A seguito dell’obbligo di consultazione preventiva e di implementazione del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato, di cui al Regolamento MISE n. 115 del 31 maggio 2017, gli importi relativi alle agevolazioni concesse verranno conseguentemente inseriti nel suddetto Registro, fino ad un importo massimo di € 2.000 (duemila) per impresa.

Le imprese richiedenti possono controllare l’ammontare dell’aiuto “de minimis” ricevuto al seguente link: https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx

Si richiede, infine, all’impresa di comunicare agli organizzatori, attraverso la compilazione dell’apposita modulistica da inviare a internazionalizzazione @lazioinnova.it, se ha beneficiato, nell’esercizio finanziario in corso e nei due esercizi finanziari precedenti, di aiuti a titolo “de minimis” ed in caso affermativo di specificare importo, ente erogatore e data.  

PRIVACY

I dati forniti saranno trattati dagli organizzatori in osservanza di quanto disposto dal Regolamento UE 679/2016 sulla protezione dei dati personali.

Per informazioni rivolgersi a

Lazio Innova S.p.A. - Internazionalizzazione, Cluster & Studi, e-mail: internazionalizzazione@lazioinnova.it  - tel. 06.6051.6629;

-Unioncamere Lazio – Area Promozione, e-mail: areapromozione@unioncamerelazio.it – tel. 06.699.40153;

- Camera di Commercio di Roma – Area III Promozione e Sviluppo - Servizio Filiere produttive e Fiere, email: attivita.promozionali@rm.camcom.it - tel.06.52082527 – 2785 – 2530.